mappa del sito
   
  i nostri corsi
  riskmanagement
  fondi pensione
  infortuni
  responsabili assicurativi
  didattica
  modulo di iscrizione
  agevolazioni
  f.a.q.
   
informazioni e utility:
contributi on line
profilo | partnership | contatti Area Riservata: entraStampa questa pagina in b/n
L'OMBUDSMAN ASSICURATIVO DEI DIFENSORI CIVICI D'ITALIA

Il professorAntonio Coviello, già difensore dell’assicurato presso la Regione Campania, è stato nominato “Difensore dell’assicurato” dall’Ass.Naz. Difensori Civici d’Italia.

http://andci.net

http://www.ombudsman.europa.eu/links/it/itreg.htm

 

Ecco il vademecum dei compiti assegnati all’”Ombudsman assicurativo”.



Chi è il “Difensore dell’assicurato” dell’Ass.Naz. Difensori Civici d’Italia?
- è incaricato di tutelare i diritti e gli interessi legittimi, a garanzia di efficienza, correttezza, imparzialità e buon andamento delle Pubbliche Amministrazioni in ambito assicurativo;
- esercita la propria funzione in piena autonomia ed indipendenza, nel solo rispetto delle leggi, dello Statuto e del Regolamento;
- è normalmente tenuto a presentare all'organo che lo ha eletto una Relazione annuale sull’attività svolta;
- è un servizio gratuito per il cittadino.

Cosa può fare?
Il Difensore dell’assicurato ha il compito di esaminare:
a) le istanze dei cittadini circa casi di disfunzione da parte del Comune o della Provincia, o della Regione o dello Stato, e nello specifico degli Uffici e/o Servizi dell’amministrazione dello Stato che operano nel settore assicurativo, secondo la competenza del territorio nazionale (si parla di disfunzione quando un Ufficio omette di compiere un atto dovuto, opera in modo irregolare o agisce in maniera illegittima);
b) le proposte per il miglior andamento del Comune, della Provincia o della Regione, e nello specifico degli Uffici e/o Servizi dell’amministrazione dello Stato che operano nel settore assicurativo.

Il Difensore dell’assicurato interviene – a richiesta oppure di propria iniziativa (a tutela di diritti soggettivi, interessi legittimi e interessi diffusi) - in casi di omissioni, ritardi, irregolarità e illegittimità di procedimenti o atti amministrativi posti in essere da organi, Uffici o Servizi dell’Amministrazione del Comune, della Provincia, della Regione o dello Stato, secondo la sua competenza territoriale. 
Per materie attinenti il diritto dell’Unione europea è competente il Mediatore dell’Unione europea.

Chi può proporre istanza?
L’intervento del Difensore dell’assicurato può essere richiesto da singoli cittadini, comitati, associazioni, persone giuridiche, stranieri o apolidi, residenti, dimoranti nel comune, nella provincia, nella regione, nella comunità montana cui fa riferimento il Difensore Civico, e nello specifico dell’intero territorio nazionale.
 
La proposizione di ricorsi giurisdizionali o amministrativi normalmente non esclude né limita la facoltà di proporre istanza all’Ufficio del Garante dell’assicurato.
L’istanza al Difensore dell’assicurato non sospende né interrompe i termini d’impugnazione degli atti né i termini per sporgere querela.

Come opera?
Il Difensore dell’assicurato ascolta il cittadino ed esamina innanzitutto l’istanza per accertarne l’ammissibilità.
Se è ricevibile, il Difensore dell’assicurato avvia un’istruttoria  chiedendo, verbalmente o per iscritto, notizie sullo stato delle pratiche sottoposte alla sua attenzione.
Consulta ed ottiene copia, senza limite del segreto d’Ufficio, di tutti gli atti e documenti relativi all’oggetto del proprio intervento.
Può normalmente convocare il Responsabile della pratica per chiarimenti circa lo stato della stessa allo scopo di ricercare soluzioni.
Può accedere agli Uffici per i dovuti accertamenti.
Può prospettare agli amministratori innovazioni normative e amministrative.
Tenta soluzioni amichevoli, inviando solleciti agli Uffici interessati, fornendo indicazioni relativamente a diritti-doveri, vie percorribili, Uffici o enti cui rivolgersi.

Chi non è?
- non è un avvocato privato;
 
- non è un magistrato;
 
- non è un pubblico dipendente;
 
- non è un politico.

Cosa non può fare?
- Intervenire in rapporti e controversie tra privati;
    
- Intervenire presso le Amministrazioni periferiche dello Stato per altri settori, soprattutto difesa, sicurezza pubblica, giustizia;
   
- Effettuare sopralluoghi e perizie tecniche;

- Rappresentare in giudizio.



© 2003 AssicuraEconomia & Activart Powered by Activart   Condizioni di utilizzo